Si riparte

Dopo la lunga pausa legata alle festività pasquali ed al Torneo delle Regioni, domenica con calcio d’inizio alle 16:00, torna il campionato. Quando al termine della stagione regolare mancano appena 270 minuti, per il successo finale la situazione sembra ben delineata, con il Città di Messina che domenica potrebbe festeggiare aritmeticamente l’approdo in Serie D. Ai peloritani basterà un punto nel derby con il Camaro, ma pur perdendo qualora il S.Agata non battesse il Paternò, i giallorossi potrebbero festeggiare. Parlando in maniera più dettagliata dei biancoazzurri, nel corso di questa pausa, hanno lavorato alacremente per preparare al meglio lo sprint finale e i successivi play off. A proposito della post season, l’imperativo categorico in casa S.Agata, è quello di mantenere la 2′ posizione che consentirebbe di giocare in casa i play off del proprio raggruppamento e con il doppio risultato a favore al 120′. Per la matematica a Zingales e compagni, mancano 7 punti, ma ne potrebbe bastare anche qualcuno meno qualora chi sta dietro frenasse. Il match di domenica contro il Paternò, è tutt’altro che agevole, oltre che per il valore degli etnei, per il fatto che contro i biancoazzurri il team di mister Pidatella si gioca una buona chance di rientrare o rimanere quanato meno attaccato al treno play off. Ciò lo sa bene mister Bellinvia, che sta preparando il match nei minimi dettagli, anche perché le due squadre si conoscono parecchio bene per essersi affrontate in tre circostanze in questa stagione. I precedenti, lasciano ben sperare visto che il S.Agata non è mai stato battuto, pari in campionato e doppio successo nella semifinale di Coppa Italia, ma ovviamente ogni partita ha la sua storia. Tutti gli elementi della rosa sono a disposizione del tecnico, anche se più di uno hanno accusato qualche malanno più o meno grave. Torna in gruppo anche Fabrizio Bontempo che comunque dovrebbe cominciare dalla panchina. Se cosi fosse la coppia centrale sarebbe formata da Russo e Tricamo. Rimangono invariati invece i nomi dei due esperni, Scaffidi a destra e Zingales a sinistra. A centrocampo in cabina di regia Privitera ai lati Lupo e Calafiore qualora Bellinvia decidesse di schierare in porta Scurria, se cosi non fosse chance per una maglia da titolare per Segreto. In attacco confermatissimo il tridente  Mincica, Cicirello e Isgrò. Il match sarà diretto da Roberto Salvatore D’Angelo della sezione di Trapani, gli assistenti Mario Chichi e Roberto Cracchiolo della sezione di Palermo.

Angelo Giallombardo

Attachment

Leave a Comment

(required)

(required)