Secondo posto più vicino

Finisce con un salomonico 1-1 il match clou di questa penultima giornata tra il Città di Messina ed il Città di S.Agata. Un risultato che sta bene ad entrambe le compagini, visto che i padroni di casa davanti ai propri sostenitori possono festeggiare al meglio il meritato approdo in Serie D e continuare la lunga serie di risultati positivi, ed il S.Agata che mantiene la 2′ posizione, visto che l’altro match clou di giornata tra Città di Scordia e Biancavilla, è terminato in parità. Il S.Agata quindi è padrone del proprio destino, servirà superare domenica prossima al Micale di Capo d’Orlando il Città di Rosolini, sconfitto oggi in casa dal Camaro, per acquisire la possibilità di giocare in casa la post season e con il doppio risultato a proprio favore al 120′. Tornando alla partita si è giocato in un clima gioioso e di festa con i padroni di casa che scendono in campo accompagnati dai ragazzini delle giovanili e con i capelli tinti di giallo e rosso. Il primo tempo non regala chissà quali emozioni, più emozionante la ripresa con i biancoazzurri che trovano il vantaggio con Segreto e vengono raggiunti a pochi secondi dalla fine con Fofana. Passando alla cronaca, come accennavamo prima la prima frazione è avara di emozioni con i portieri che hanno dovuto svolgere solo lavoro di routine. Il match si svolge in prevalenza nella parte centrale del campo e per la prima azione degna di nota bisogna attendere il 19′ quando Mincica ci prova su punizione, ma la conclusione risulta centrale e Maisano blocca. Un minuto dopo S.Agata ancora pericoloso sempre sugli sviluppi di palla inattiva con la spiazzata di Cicirello che sorvola la traversa. I peloritani si fanno vedere nei sedici metri avversari al 30′ quando Inferrera è chiamato ad intervenire per opporsi ad una conclusione di Costa. Prima del riposo dobbiamo annotare altre due conclusioni, Lupo da un lato, Rasà dall’altro, in ambo i casi il pallone finisce abbondantemente alto. Ad inizio ripresa partono forte i padroni di casa che al 46′ impensieriscono Inferrera direttamente dalla bandierina con Alessandro. Un minuto dopo grande sgroppata di Fragapane che mette un pallone invitante al centro area, Rasà in spaccata mette a lato. I ritmi sono più alti rispetto ai primi 45 minuti, ed al 74′ il S.Agata passa. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Segreto ben appostato sul 2′ palo di prima intenzione non lascia scampo a Maisano. A questo punto mister Bellinvia tira fuori dalla mischia Mincica ed inserisce Franchina e passa al 4-4-2. I biancoazzurri sembrano reggere bene l’assalto finale dei locali, ma dopo che Cardia sbaglia tutto solo davanti ad Inferrera, Fofana proprio allo scadere trova la rete del definitivo 1-1.

IL TABELLINO

Città di Messina: Maisano, Silvestri, Fragapane (67′ Quintoni), Leo, Filistad, Bombara, Costa (76′ Calcagno),  Cardia, Rasà (52′ La Corte), Princi, Alessandro (81′ Fofana). All. Furnari
Città di S.Agata: Inferrera, Russo, Bontempo, Calafiore, Scaffidi, Zingales, Lupo, Segreto (85′ Fogliani), Cicitello, Mincica (78′ Franchina), Isgrò. All. Bellinvia
Arbitro: Marco Mirabella ( Acireale)
Assistenti: Antonio Alessio Di Paola (Catania) e Mario Grasso ( Catania)
Marcatori: 74′ Segreto, 90’+6′ Fofana
Note: Ammoniti: Bombara, Cardia, Inferrera, Lupo

Angelo Giallombardo

Attachment

Leave a Comment

(required)

(required)